Pages Menu
TwitterRssFacebook

Cure naturali per tutto il corpo

Categories Menu

Pubblicato da in Dieta Vegetariana, Rimedi naturali

Prodotti e rimedi naturali contro i dolori articolari

Condividi

rimedi naturali contro i dolori articolari

Spesso i dolori articolari vengono considerati un’inevitabile conseguenza dell’avanzare dell’età. E’ inevitabile oppure possiamo fare qualcosa per combattere questo declino del nostro corpo?

Questo pensiero è in parte corretto, nel senso che le articolazioni sono uno dei punti preferenziali in cui il nostro organismo accumula radicali liberi e acidi urici ; in pratica il corpo cerca di spostare sostanze potenzialmente pericolose, cause di vari fenomeni di invecchiamento, dove il danno è minore.

Pertanto si rivela essenziale uno stile di vita in grado di rallentare i processi di ossidazione, infiammazione e acidificazione dell’organismo, a partire da una sana alimentazione vegana, ricca di frutta e verdura fresca, cereali integrali e oli spremuti a freddo, in particolare l’olio di oliva e di lino.


Prodotti e rimedi naturali contro i dolori articolari


Sono invece
da evitare le carni, le uova, i cibi conservati e zuccherati, ma anche le farine bianche, i lieviti, il grano, il latte e i suoi derivati: questi alimenti infatti sono tra i principali allergeni, e le intolleranze alimentari rientrano tra le cause dei fenomeni infiammatori.

Quali prodotti naturali scegliere contro i dolori articolari?

prodotti naturali contro i dolori articolariEcco gli ingredienti naturali contro i dolori articolari :

-Estratto secco di radice di Arpagofito (Artiglio del Diavolo)

 Aiuta a ridurre i dolori e la rigidità muscolare. Studi clinici hanno dimostrato la sua efficacia contro i dolori lombari.

Estratto secco di rizoma di Curcuma 

Protegge il nostro organismo dalle infiammazioni e regola l’azione degli enzimi che bloccano il deterioramento della cartilagine.

- Estratto secco di corteccia di Uncaria Tomentosa

Stimolare il sistema immunitario. Questa azione permette all’organismo di combattere i 4 principali fattori di rischio per l’artrite e precisamente: le malattie autoimmuni che colpiscono i tessuti sani delle cartilagini per errore,  le fratture ossee, le infezioni virali e batteriche nonché gli effetti dell’invecchiamento.

Trovi questi 3 ingredienti utilissimi per le tue articolazioni in un unico prodotto che ti invito a scoprire.

dolori articolari rimediQuali alimenti privilegiare per combattere l’ossidazione?

Noci, soia, avocado, cereali integrali: ricchi di vitamina E che favorisce la rigenerazione del tessuto articolare e di vitamina B3 che ne migliora la mobilità e la forza;

Broccoli, rape, cipolle, carote (meglio se freschi, sottoforma di centrifugato) e germogli di alfa alfa: ricchi di boro, che contrasta l’osteoporosi riducendone i dolori associati;

Semi di lino e olio di semi di lino: ricchi di Omega3, potenti antinfiammatori e protettori del sistema nervoso

Alghe: ricche di manganese, anche questo con effetto antinfiammatorio e antiallergico.

Come integrare questo regime nutrizionale già ottimo?

Questo regime nutrizionale, di per sé già ricco di antiossidanti, può essere integrato ulteriormente con sostanze quali il glutatione, il coenzima Q10, il selenio, lo zinco, il resveratrolo, l’ossigeno colloidale, che agiscono come “spazzini” dei radicali liberi.

Altro suggerimento viene dall’omeopatia : Rhus toxicodendron è il rimedio da assumere nelle dosi consigliate dall’omeopata secondo il caso specifico. Discorso analogo per i fiori di Bach, tra i quali il rimedio può essere individuato tra Rock Water (personalità rigida, schematica), Rock rose (la paura che paralizza), Star of Bethlehem (energia vitale bloccata da un trauma), Pine (peso del senso di colpa), Oak (vita fatta di doveri).

Altri rimedi naturali per restare in forma

E’ importante come sempre associare buone regole di vita al regime nutrizionale, innanzitutto bevendo perché l’acqua ha, tra le altre cose, un effetto di pulizia e di lubrificazione delle articolazioni.

Il dottor Batmanghelidj, nel suo libro “Il tuo corpo implora acqua”, definì addirittura ogni sintomo come un fenomeno di disidratazione locale. È quindi fondamentale bere in gran quantità, circa il 3% espresso in litri del nostro peso corporeo (cioè se peso ad esempio 60 kg devo bere 1.8 litri di acqua al giorno).

In particolare, per eliminare il più velocemente possibile l’acidità dal nostro corpo, si rivela particolarmente utile l’acqua alcalina, ottenuta mediante uno ionizzatore oppure aggiungendo all’acqua apposite gocce alcalinizzanti.

Scopri i metodi migliori per alcalinizzare l’acqua

Come alcalinizzare l’acqua

Consigliabili sono anche i centrifugati di verdure verdi fresche, ricche di clorofilla, con un potente effetto depurativo.

Negli ultimi articoli abbiamo parlato a lungo di centrifugati di frutta e verdura dimagranti, abbiamo selezionato informazioni e prezzi sugli Estrattori di succo, consigliati per l’alta qualità e l’ottimo prezzo.

Ma non è finita qua, abbiamo fatto molto di più. Abbiamo preparato due articoli, uno sui centrifugati di frutta e l’altro sui centrifugati di verdura.

Sia all’acqua che ai centrifugati è possibile aggiungere miscele di Sali alcalini, come il bicarbonato di sodio e potassio e il carbonato di calcio e magnesio.

Per i dolori articolari che migliorano col caldo secco, un buon rimedio sono le saune a infrarossi che, a differenza delle saune finlandesi e dei bagni turchi, riscaldano i tessuti dall’vinterno provocando ipertermia ma in assenza di umidità.

Una versione domestica, anche se molto costosa, è rappresentata dai lettini o materassini a infrarossi. Un’alternativa più economica è l’impacco di zenzero fresco applicato ai reni, coperto con un panno di lana ed eventualmente una boulle d’acqua calda.

L’articolazione può essere massaggiata con olio di canfora al quale è possibile aggiungere un po’ di curcuma per aumentare l’effetto termico.

Non dimentichiamo infine l’importanza dell’attività fisica : a seconda della gravità del caso, si sceglierà la camminata, la ginnastica dolce o l’attività riabilitativa sotto la guida di personale qualificato.

In generale sono particolarmente consigliate le ginnastiche dolci che lavorano sulla mobilità delle articolazioni e l’equilibrio, come lo yoga, il qi gong e il tai chi.

Si sconsigliano invece le attività impattanti come la corsa e i pesi, a meno che non vengano eseguiti sotto la supervisione di un esperto e con un aumento graduale e progressivo del carico.

Se hai apprezzato questo articolo, potresti essere interessato anche a ricevere sulla tua email ricette vegane e informazioni sull’ alimentazione vegana e sulla depurazione naturale.

 

loading...
Condividi

1 Commento

  1. Grazie per l’interessantissimo articolo! Mi trovi d’accordo soprattutto per quanto riguarda la sauna ad infrarossi, che ho provato personalmente e che mi ha apportato degli indubbi benefici…certo qualche dolorino rimane sempre ma la sauna ad infrarossi limita i danni, quindi la consiglio, anche perchè in commercio se ne trovano a prezzi abbordabili e facili da integrare in casa propria (a differenza della sauna finlandese, per esempio).

Trackbacks/Pingbacks

  1. Cacao, proprietà anti invecchiamento e bellezza per la tua pelle | Curarsi al Naturale - [...] fantastiche proprietà antiossidanti e combatte i tanto odiati radicali liberi, è tonificante e protegge dall’invecchiamento [...]
  2. Alimentazione vegana e fabbisogno proteico? Scopri cosa fare. | Curarsi al Naturale - [...] Le conseguenze di un eccesso di proteine si riassumono in un super-lavoro del nostro organismo per liberarsi di tossine e …

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>